La creatività del silenzio

silenzioIl mondo è diventato una stanza rumorosa, il silenzio è il luogo magico in cui si realizza il processo creativo

(David Lynch)

 

 

Le nostre giornate sono riempite da impegni, appuntamenti, attività, spostamenti, decisioni. Nella frenesia delle nostre vite il mondo diventa una stanza rumorosa, dove ogni giorno si sovrappongono stimoli nuovi a quelli già esistenti, generando infinite storie e possibilità. In questo eccesso di informazione la cosa più difficile è selezionare ciò che per noi è veramente importante ed organizzare queste informazioni nel modo migliore per noi e per gli obiettivi che intendiamo raggiungere. È facile perdere la bussola in mezzo al rumore, più difficile è invece tracciare il sentiero che ci conduce verso la realizzazione di noi stessi.

La risposta più efficace è il silenzio, l’assenza di ogni stimolo. Uno spazio quotidiano di silenzio, di riflessione interiore, di meditazione, ci permette di lasciare decantare l’eccesso di stimoli per vedere con maggiore limpidezza il nostro percorso di vita ed i passi che stiamo compiendo sulla strada che vogliamo percorrere. Da qui possiamo riattivare il processo creativo che ci permette di rivisitare il nostro percorso e di definire nuovi obiettivi, raggiungendo la piena potenzialità del nostro essere.

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Commenti chiusi